Davide Pracca, Violoncello

 

Si è diplomato brillantemente in Violoncello nel 1993 presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino e ha seguito vari corsi di perfezionamento tra cui il Corso tenuto dal Maestro Rocco Filippini presso l’ Accademia “W. Stauffer” di Cremona.

 

Vincitore di numerosi concorsi di musica da camera (Città di Camaiore; S. Bartolomeo al Mare; Trofeo Kawai di Tortona) si esibisce in qualità di solista e in varie formazioni cameristiche.

 

Tra le manifestazioni musicali piu’ importanti a cui ha partecipato in qualita’ di solista  sono da segnalare la Sagra Malatestiana di Rimini, le ”Proposte d’ascolto” dell’Oratorio S. Filippo di Torino, le collaborazioni con l’Orchestra Filarmonica di Torino alla  Biblioteca Civica Musicale “A. Della Corte” e con l’Accademia dei Solinghi al Prado di Madrid.

 

Attualmente svolge un’intensa attività di collaborazione presso l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, l’Orchestra del Teatro Regio di Torino e  l’Orchestra Filarmonica di Torino in qualità di Primo Violoncello.

 

Dal 2015 svolge attività di insegnante di Violoncello presso l’Istituto musicale "L. Sinigaglia" di Chivasso e dal 2016 presso l’Istituto musicale "L. Lessona" di Volpiano.

 

 

CORSO  DI  VIOLONCELLO

 

Ti proponiamo un corso di Violoncello ricco, profondo e pieno di energia, così come il suono che questo strumento musicale è capace di generare!

 

Il Violoncello fa parte della famiglia dei cordofoni e tra questi è quello con maggiore estensione di suoni, tale da avvicinarsi alla voce umana.

 

Dotato di quattro corde è molto più grande della viola e si suona da seduti in quanto un puntale, una punta di metallo di lunghezza regolabile, lo tiene fissato a terra.

 

l timbro del Violoncello risulta molto caldo e morbido, ma più corposo del violino, caratteristiche che lo rendono lo strumento spesso protagonista di assoli dalla forte carica sentimentale ed espressione di dolci melodie.

 

Conosciuto anche come “Cello”, questo strumento musicale iniziò ad affermarsi in Italia nel XVII secolo, quando si iniziò ad utilizzarlo in sostituzione della viola da gamba e nel secolo successivo furono ulteriormente perfezionate le sue possibilità tecniche. La fama italiana del Violoncello fu determinata anche grazie agli abili maestri costruttori italiani molto conosciuti come Andrea Amati, Gasparo da Salo e Giovanni Paolo Maggini.

 

 Struttura del corso

 

Il corso di Violoncello è rivolto a persone di qualsiasi età, anche dai più piccoli. Il docente concorderà insieme all’allievo il percorso da seguire, adattandosi ai suoi tempi e disponibilità di studio, ma anche alle sue attitudini e obiettivi.

 

Si inizierà dal contatto fisico con lo strumento, la posizione del corpo e delle mani, fino ad arrivare al pizzico delle corde ed all’esecuzione con l’arco e cambi di posizione su tutta la tastiera.

 

Per la sua storia e per le innumerevoli possibilità musicali che offre, il Violoncello ha un repertorio non indifferente che spazia dal XVII secolo fino alla musica contemporanea, classica e moderna.